SOS Centro Estivo: come fare del centro estivo una comunità educante.

Dopo settimane di lavoro online e progettazione, il 3 Giugno siamo finalmente ripartiti con le aperture pomeridiane, mentre lunedì 8 Giugno abbiamo iniziato la sperimentazione educativa delle Tribù di Primavera e lunedì 15 Giugno avviamo il centro estivo di quartiere.

E con piacere lanciamo una proposta formativa proprio sul tema dei centri estivi: per condividere le nostre idee educative, che pongono al centro il bambino nella sua interezza, con le sue libertà e potenzialità; è un periodo in cui l’emergenza educativa si unisce ai grandi vincoli normativi e sanitari. Un percorso di formazione che organizziamo insieme agli amici osimani del centro di pedagogia dinamica e sistemica del Corallo e la scuola di Serendipità, grazie al rapporto che da anni condividiamo con loro e alla comunanza di vedute educative.

Come si gestisce la complessità educativa di un centro estivo? Come si conciliano misure stringenti con l’insopprimibile esigenza della libertà di crescere, sperimentare, relazionarsi? È possibile confrontarsi e avere strumenti inediti?

Da queste domande nasce SOS centro estivo, un piccolo videocorso di 4 lezioni, con tutoraggio e consulenze specifiche se necessarie per sostenere educatori, insegnanti, operatori e volontari che si troveranno ad affrontare sfide educative nelle prossime settimane.

Il corso sarà gratuito per tutti gli operatori dei centri estivi marchigiani nella forma base.

L’appuntamento è con il Webinar di presentazione di Giovedì 11 Giugno alle ore 17.00 sulle pagine FB del Centro Culturale Fonti San Lorenzo e del Corallo.

Lezione 1. Kit di montaggio: pensare e organizzare un centro estivo

Lezione 2. Controllo vs Libertà

Lezione 3. “Ciao, sono un bambino uscito dalla quarantena”. Comprensione, gestione e risorse.

Lezione 4. “Che ci faccio con queste emozioni?”. Mostri e speranze interiori ed esteriori

conducono: Stefano Casulli & Emily Mignanelli, pedagogisti e ricercatori