In cammino per una comunità-quartiere

12 Maggio 2022

Costruire il Patto Educativo della Comunità di Fonti San Lorenzo […]

Costruire il Patto Educativo della Comunità di Fonti San Lorenzo

Vi presentiamo il Patto Educativo della Comunità di Fonti San Lorenzo, l’accordo-quadro che mette nero su bianco il progetto del #quartiereeducante, che ha visto creare connessioni, sconfinare educatori nelle scuole e maestre nella ludoteca; giovani europei fare lezione di lingua e volontari gestire doposcuola popolari o esperienze di viaggio con i docenti e i ragazzi delle scuole. Dopo la firma del Centro Fonti San Lorenzo, dell’Istituto Comprensivo Beniamino Gigli e del Comune di Recanati, adesso è giunto il momento dei singoli.

Cosa è. Il presente Patto Educativo della Comunità (PEC) di Fonti San Lorenzo (Recanati) rappresenta un accordo-quadro della durata di 5 anni che coinvolge una molteplicità di soggetti istituzionali e non istituzionali, collettivi e individuali. 

Perché. Vuole rispondere alle emergenze del tempo in cui viviamo: individualismo e forme di isolamento sociale; demotivazione per l’apprendimento e nuove povertà educative; indebolimento dei contesti di socializzazione e svalutazione della scuola. 

Grazie a chi. Nasce nella convinzione che dentro e fuori le istituzioni educative esistano possibilità, risorse, intelligenze, saperi in grado di generare collaborazione e positiva evoluzione, alleanze decisive per declinare al plurale il futuro delle comunità.

Rappresenta l’accordo che alimenta e direziona il quartiere educante di Fonti San Lorenzo.

Finalità. Ambisce a creare un sistema sociale, educativo e culturale comunitario che permetta il pieno sviluppo delle persone che lo vivono, a partire dalle più piccole, nella relazione e nello scambio con l’altro. Il PEC pensa tutti gli attori e le attrici come soggetti del patto, non come meri fruitori di servizi; d’altra parte, ragiona in ottica evolutiva e di sistema, lavorando per la trasformazione dell’intero “sistema-quartiere” in ottica sempre più comunitaria, solidale e democratica.

Condividi

Related Posts

  • Continua a leggere
  • Continua a leggere
  • Continua a leggere