Non chiudiamo, moltiplichiamo: la nostra risposta al coronavirus

Non chiudiamo, moltiplichiamo: la nostra risposta al coronavirus

Le direttive del Governo, con la chiusura degli spazi sociali e formativi pubblici, ha imposto anche a noi la chiusura del Centro Culturale Fonti San Lorenzo. Una scelta sofferta, ma che riteniamo giusto rispettare per tutelare la salute di tutti i cittadini. Ma proprio il dispiacere (oltre alle tante richieste venute da piccoli e grandi) ci hanno spinto a ideare due progetti, fatti di solidarietà e cultura, per i prossimi giorni “eccezionali”.

 

FONTI LIVE_ La diretta quotidiana per sostenere cultura e relazione

Se le persone non possono venire a Fonti, sarà Fonti a portare la sua vitalità e la sua proposta nelle case di Recanati e di tutto il Paese. Fonti Live è una programmazione fatta su Facebook ogni giorno, dalle 10 di mattina alle 13 circa e dalle 16 alle 19 circa.

La programmazione raccoglie il meglio dell’attività di Fonti, portandolo nelle case in forma interattiva: alle 10 ogni giorno in diretta si parlerà in maniera leggera e conviviale delle news del giorno e di un tema quotidiano diverso; a seguire, alle 12.00, il tutorial con la ricetta del giorno: un piatto dal mondo sarà riprodotto per introdurre all’ora di pranzo; mentre alle 11.15 saranno consigliate musiche dal mondo con una playlist su Spotify.

Alle 16 si riprende con il tutorial della Ludoteca, per fare le attività con i bambini da casa; mentre alle 16.15 è il momento di “Due metri sopra il virus”, programma satirico semi-improvvisato; alle 17 inizia “Chiedi al mondo”, un’occasione per incontrare online e fare domande in diretta a un volontario proveniente da Francia, Spagna, Catalogna, Reunion, Lettonia, Austria, Ungheria; alle 18, chiude la programmazione “E poi c’è Koiné #EPCK”.

Fonti Live ha uno staff composto da 20 tra volontari ed educatori provenienti da tutto il mondo: è aperto e chiunque può entrare, fare proposte di programmi, mettersi in gioco o solo lanciare uno spunto. Basta scrivere a projects@centrofontisanlorenzo.it o scrivere a 339.3487656.

UNA MANO SPESA BENE_ Aiutare i più vulnerabili che non possono uscir di casa 

Con l’innalzamento dei livelli di attenzione e le raccomandazioni a non uscire di casa diventa più complessa la vita e la routine degli anziani e delle persone fisicamente più fragili, potenzialmente i soggetti più esposti alle conseguenze del coronavirus.

Per diminuire la possibilità di contagio, il Centro Culturale Fonti San Lorenzo si sta muovendo
in prima linea per aiutare questa categoria a rischio.

Il problema si verifica soprattutto per quelle persone che essendo sole e non potendo uscire di casa non sanno a chi rivolgersi per andare al supermercato, in farmacia o a sbrigare le commissioni quotidiane.

Molti volontari frequentatori del Centro hanno dato la loro disponibilità a svolgere questo tipo di servizio che sarà totalmente gratuito.

Per poterne usufruire si può chiamare il numero 339.3487656 dalle ore 15.00 alle ore 19.30
o mandare una mail all’indirizzo servizio.anziani@centrofontisanlorenzo.it  

Il servizio verrà svolto dal lunedì al venerdì dalle ore 15.30 alle ore 18.30.

Per chi vuole partecipare all’iniziativa come volontario può contattarci al numero 339.3487656 o
alla mail 
servizio.anziani@centrofontisanlorezo.it.

“DAJE, FAMO DU CHIACCHIERE”

Questo banale gesto potrebbe cambiare la giornata di un anziano che, in questo momento, si vede obbligato a rimanere dentro casa e a cambiare la sua routine quotidiana.

Come puoi aiutarci? Chiamaci al telefono del Centro Culturale Fonti San Lorenzo 339.3487656 tra le 09.00 e le 13.00 dal Lunedì al Venerdì e ti spiegheremo in che modo puoi aiutarci, stiamo cercando di ridurre il contatto diretto tra le persone allo stretto necessario, quindi questa prima fase la gestiremo telefonicamente. Se hai difficoltà a contattarci telefonicamente potrai rivolgerti a noi scrivendo all’indirizzo mail: servizio.anziani@centrofontisanlorezo.it.